venerdì 9 febbraio 2018

Conosci la nuova viabilità che la Giunta Lonati sta per approvare?

Il Piano della viabilità (Piano Generale del Traffico Urbano o PGTU) è un atto previsto come NON obbligatorio dal Codice della Strada per un Comune con popolazione inferiore a 30.000 abitanti come Bareggio.

Il Piano avrebbe lo scopo di migliorare la circolazione e la sicurezza stradale, ridurre l'inquinamento acustico ed atmosferico, contenere i consumi energetici, nel rispetto dei valori ambientali.

La Giunta ha approvato il 15 gennaio il Piano della viabilità, ma la decisione definitiva spetta al Consiglio Comunale.

Sul sito comunale www.comune.bareggio.mi.it si trovano il Piano e le tavole, in cui sono visibili le proposte della Giunta che modificano la viabilità su diverse zone del territorio comunale e interessano la circolazione di tutti i residenti, portando a profondi cambiamenti delle abitudini.

Per agevolare la conoscenza dei nuovi sensi unici previsti in numerose vie del territorio comunale puoi consultare le mappe distinte per alcune zone che abbiamo estratto dalla tavola del Comune, altre sono disponibili sul sito del comune:
Qui trovi anche un format tipo che abbiamo preparato per presentare le osservazioni al Piano e che possono riguardare anche zone diverse da quella della propria residenza.

Fino a sabato 17 febbraio cittadini, associazioni, commercianti e imprese possono presentare osservazioni.

Lunedì 12 febbraio, alle ore 21, presso la sala consiliare di via Marietti n. 8, la Giunta presenterà il Piano della viabilità.


Il nostro Consigliere Comunale, Monica Gibillini, riceve i cittadini mercoledì 14 febbraio, dalle ore 17 alle ore 18 presso il Municipio (sala in fondo al corridoio situato a sinistra dell’anagrafe).

martedì 2 gennaio 2018

Respinte dalla Giunta Lonati le nostre proposte sull’arredo urbano di piazza Cavour, strategia elettorale?


«La risposta della Giunta Lonati alle nostre richiestecommentano Stefano Capitanio, Davide Casorati e Sara Galli della Lista/Comitato Bareggio 2013di implementare la manutenzione straordinaria di piazza Cavour con interventi sia sull’arredo urbano, sia sulla percorribilità pedonale è deludente, soprattutto se si considera che le nostre proposte sono basate sull’opinione della maggioranza dei cento cittadini che hanno partecipato al nostro sondaggio.
La Giunta respinge infatti le nostre proposte affermando che la manutenzione della piazza è già oggetto di studi per migliorarla anche dal punto di vista del confort».

«Entro la prossima primavera – prosegue Davide Casorati - la Giunta terminerà il proprio mandato e nulla si sa di questi suoi studi. Sembra quasi che in vista della scadenza del mandato la Giunta stia tentando di intraprendere iniziative per dare una parvenza di risposta a bisogni messi in un cassetto per anni: dall'abbattimento delle barriere architettoniche sulla piazza, alla viabilità. Più probabilmente il tentativo è illudere nuovamente i cittadini scrivendo le iniziative sulla piazza, e sulla viabilità, sul prossimo programma elettorale di Lonati. Poi, subito dopo le elezioni, in caso rielezione i progetti verranno rimessi nel cassetto, come insegna l'esperienza sull'ex Cartiera; in caso di sconfitta, invece, gli stessi progetti saranno sbandierati come irrinunciabili».

«È evidente – commenta il consigliere Monica Gibillini della Lista Civica Bareggio 2013 – il fallimento della Giunta Lonati sul versante della partecipazione. Basta un esempio per tutti: il Sindaco convoca l’incontro per illustrare, ai commercianti interessati, le proposte progettuali sulla manutenzione straordinaria di via Madonna Pellegrina dopo aver inserito la stessa nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche e perfino dopo che la Giunta ha respinto le osservazioni dei commercianti stessi sullo studio di fattibilità!
Ancora più scontento crea poi tutta la situazione se si pensa al fatto che non si sa come e quando i progetti sulle opere pubbliche verranno realizzati, visto che la Giunta Lonati non è ancora riuscita a intervenire sulla riqualificazione energetica della Scuola Collodi di S. Martino: progetto di punta 2016-2017 del PD, affisso per mesi alla vetrina della sua sede di piazza Cavour».

giovedì 14 dicembre 2017

Panchine, aiuole e piante:sono le richieste per Piazza Cavour della maggioranza dei cittadini che hanno partecipato al nostro sondaggio!

All’indagine che abbiamo promosso per conoscere l’opinione dei cittadini sul progetto adottato, lo scorso ottobre, dalla Giunta Lonati per piazza Cavour – sostituzione dei ciottoli con piastrelle in porfido su parte della pavimentazione per migliorarne i camminamenti – hanno partecipato un centinaio di persone, tra cittadini e commercianti del centro.

In particolare, attraverso la survey on-line e i questionari cartacei lasciati presso alcuni negozi, abbiamo sottoposto tre brevi domande.

La prima per chiedere se i 103.000€ stanziati dalla Giunta per la piazza siano ben spesi oppure se sia meglio usarli in altro modo; in questo caso abbiamo chiesto di esemplificare altri interventi.

La seconda per valutare se il progetto della Giunta si può considerare sufficiente; oppure se sia meglio prevedere altri attraversamenti nella parte centrale della piazza, sempre sostituendo parte dei ciottoli col porfido; o ancora se in occasione dei lavori sarebbe meglio intervenire anche sull’arredo urbano; ovvero se la piazza va bene così com’è.

Infine, a coloro che ritengono che in occasione dell’intervento sulla piazza sia opportuno riqualificarne anche l’arredo urbano abbiamo chiesto di scegliere tra alcune opzioni: fontana, fontana a raso (getti da terra); alberi ad alto fusto; aiuole, panchine; altro da specificare.

La maggioranza degli intervistati ritiene necessario intervenire sulla piazza e in occasione dei lavori sulla stessa chiedono di migliorarne l’arredo urbano. In particolare rinnovando le panchine, le aiuole e le piantumazioni. Diverse sono state anche le risposte che sottolineano le necessità di prevedere altri attraversamenti nella parte centrale della piazza, sostituendo parte dei ciottoli col porfido.

Il dettaglio delle risposte è consultabile sul nostro blog al link dedicato.

Sulla base dell’opinione dei cittadini abbiamo presentato alcune osservazioni al Piano delle Opere Pubbliche. Abbiamo sollecitato l’implementare della manutenzione straordinaria di piazza Cavour con interventi sia sull'arredo urbano (aiuole, panchine e alberi), sia sulla percorribilità pedonale della stessa. Per la puntuale individuazione degli interventi sopra citati il nostro suggerimento alla Giunta è di svolgere un confronto con la cittadinanza.

«Dal sondaggio emerge un’ampia insoddisfazione per la scarsa vivibilità del paesecommenta Stefano Capitanio del Comitato Bareggio 2013 – che si traduce nella ricerca di sistemazione per creare spazi di aggregazione (vedi richieste di sistemazione ex Cartiera e arredo urbano). Questa risposta che abbiamo ricevuto sintetizza bene le specifiche idee segnalate: una visione più ampia dello spazio pubblico non limitato alla piazza per creare un’accessibilità che faciliti occasioni d’incontro e di spazi di aggregazione».

«Sistemare quattro sassi della piazza non la rende più vivibile – commenta Sara Galli della Lista Civica Bareggio 2013 – l’attuale Amministrazione avrebbe potuto fare uno sforzo maggiore e proporre un progetto che consideri non solo l’abbattimento delle barriere architettoniche, ma anche la vivibilità del centro cittadino nel suo complesso».

«Le proposte fatte e le opinioni espresse – commenta Davide Casorati della Lista Civica Bareggio 2013 – sono naturalmente eterogenee ma possono contribuire comunque nel dare una direzione e nel segnalare delle importanti attenzioni da avere. Si tratta di argomenti che per una politica titubante (con poca prospettiva e una maggioranza incerta e raffazzonata) sono solo un rischio, ma per i buoni amministratori dovrebbero far parte dell’amministrare e essere da sprono».

«Conoscere per decidere caratterizza il nostro impegno di questi quattro anni in Consiglio Comunale – commenta Monica Gibillini, Consigliere Comunale della Lista Civica Bareggio 2013 - conoscere, dunque, l’opinione dei cittadini è fondamentale per decidere gli interventi da proporre, sulla base delle risorse disponibili, sul Piano delle Opere Pubbliche.

Solo con la partecipazione si possono individuare le priorità sentite come necessarie dalle persone che vivono il paese per tentate di migliorarne la viabilità, gettando un sasso nello stagno dell’immobilismo che da 4 anni a questa parte contraddistingue la vita politico amministrativa del nostro Comune. In tal senso è positivo che siano pervenute altre proposte sul Piano delle Opere Pubbliche, come per esempio il progetto sulla piazza di uno Studio di Architetti.

Inoltre, per parte nostra, abbiamo segnalato che il senso unico in via Madonna Pellegrina previsto nel Piano delle Opere non trova corrispondenza nel Piano del Traffico della Giunta Comunale e che l'ampliamento dei marciapiedi della via andrebbe studiato con un progetto viabilistico complessivo sul centro cittadino».

martedì 31 ottobre 2017

Quali idee per piazza Cavour?

La Giunta Lonati ha programmato le opere pubbliche del triennio 2018/2020. Per il 2018 sono previsti 103.000€ per la manutenzione straordinaria di piazza Cavour:

  • formazione di uno scivolo con doppia rampa in prossimità del passaggio coperto, al piano terra, del Palazzo Blu;
  • sostituzione parziale della pavimentazione in ciottoli con quadretti di porfido.

L’Assessorato ai Lavori Pubblici, guidato da Ivan Andrucci, ha ripreso un progetto minimale della Giunta Restelli del 2008.



Fino all’11 dicembre cittadini, associazioni, commercianti e tutti i soggetti interessati possono presentare osservazioni. Ci chiediamo se con un poco di impegno non si possa fare qualcosa di più.
 



Abbiamo immaginato la nostra piazza con una fontana e qualche albero


Cosa ne pensi?



Segnalaci la tua opinione, o altre idee/immagini, su come vorresti la nostra piazza. All’esito delle opinioni raccolte presenteremo, come facciamo ormai da 4 anni, le osservazioni al Piano delle Opere Pubbliche.



Per informazioni il nostro Consigliere comunale, Monica Gibillini, è disponibile sabato 11 novembre, dalle 9.15 alle 11, c/o la sala consiglieri del Municipio (sede di piazza Cavour).

Metti in piazza le tue idee: partecipa al nostro sondaggio.

Se vuoi sostenere l'iniziativa e/o rimanere informato: 


comitatobareggio2013@gmail.com
info@monicagibillini.it

lunedì 9 ottobre 2017

Quando la famiglia non basta.

http://www.monicagibillini.it/web/wp-content/uploads/Quando-la-famiglia-non-basta.pdf
Download volantino
Le sollecitazioni di alcuni cittadini incontrati in diverse occasioni, nonché la recente proposta della RSA Villa Arcadia al Comune di ampliare i servizi offerti, ci hanno portato – spiega Monica Gibillini, consigliere comunale della Lista Civica Bareggio 2013 - ad approfondire la situazione della popolazione anziana, e delle loro famiglie, nel nostro paese.
Al 31 dicembre 2016 su 17.364 residenti a Bareggio e S. Martino 2.699, pari al 15% della popolazione, hanno un’età dai 70 anni in su.
Nel tempo l’incidenza della popolazione anziana (cosiddetto indice di vecchiaia) è crescente. Nel 2009 c’erano, infatti, 125 cittadini con più di 65 anni ogni 100 abitanti di età superiore a 14 anni, nel 2016 sono diventati 159, contro una media regionale di 155 e nazionale di 161.
Quando un genitore o un familiare anziano necessita di assistenza nelle attività quotidiane, o addirittura sul versante sanitario, i figli o altri familiari si trovano spesso nell’impossibilità di aiutarlo direttamente perché impegnati col lavoro o col resto della famiglia. Così non resta che rivolgersi ai servizi pubblici o del privato accreditato; a volte è infatti preclusa la scelta di affidarsi a una badante per via dello stato di salute dell’anziano.
Le Residenze Sanitarie per Anziani sono diventate, tuttavia, piuttosto onerose per le famiglie: le rette nel tempo sono aumentate e la quota di contribuzione regionale non è variata a causa delle minori risorse che lo Stato mette a disposizione delle politiche sociali.
Come continuare allora a rispondere al crescente bisogno delle famiglie di assistere in modo adeguato le persone anziane? Ne parliamo con: Giancarlo Iannello, Direttore Socio Sanitario dell’ASST Ovest Milanese; Franco Massi, Presidente Provinciale di Milano di UNEBA, Associazione che rappresenta le istituzioni senza scopo di lucro attive nell’assistenza sociale; Michela Pirola che rappresenta il Comune di Bareggio nel Consiglio di Amministrazione della RSA don Cuni di Magenta.
L’appuntamento è per venerdì 13 ottobre, ore 21, presso la sala riunioni della Biblioteca Civica in via Marietti.